Bamidbar Deserto e Numeri: il Senso dell’Esistenza dell’Uomo

Alla vigilia della festa di Shavuot, che celebra il dono della Torah, iniziamo il quarto libro del Pentateuco, quello di Bamidbar conosciuto dalle Nazioni come Numeri.

La prima parasha porta sempre il nome del Libro, in questo caso sia Nel deserto ma troviamo la radice del verbo Parlare Medaber: indica il luogo in cui i Bnei Israel – Figli d’Israele si evolveranno durante 40 anni (a causa del lashon hara degli esploratori, approfondire qui) ed impareranno a parlare studiando il linguaggio della Torah.

A pochi giorni da Shavuot, cos’é fondamentale ?

La parasha dettaglia un insegnamento profondo sulle condizioni richieste per accogliere adeguatamente la Torah. I maestri riportano:

Il deserto è l’immagine del lavoro che l’uomo deve fare per ricevere la Torah in tutta la sua autenticità.

Talmud, Nedarim 55

Come il deserto che è una terra vergine, selvaggia, su cui non poggiava la mano dell’uomo, allo stesso modo i figli di Israele devono sforzarsi di cancellare i loro “interessi ed il loro ego” per accogliere la Torah. Quest’ultima aspira ad elevare l’uomo alla dignità, a rivelare il potenziale celato in lui, ma questo lavoro può avvenire solo allontanando idee preconcette e pensieri meschini.

Elevazione e Regalità: Sacerdoti figli Del Re

… È significativo che ogni volta che il Signore conta i figli di Israele, il termine usato è “alzare la testa”.

Bamidbar, Numeri 1

Attraverso l’umiltà, l’uomo si offre la possibilità di rinascere in ogni momento e di conoscere nuovi orizzonti d’appagamento; l’umiltà evocata dalla Torah consiste innanzitutto nel preservarci dalla Vanità che ci porterebbe ad essere ossessionati dai nostri meriti, dalle nostre qualità e dai nostri successi e ci incoraggerebbe a cercare costantemente onori o migliorare la nostra esteriorità

Il Vero tesoro é l’interiorità: ciò che ci distingue dagli animali é la Parola

L’umiltà ha lo scopo di lavorare l’interiorità, il linguaggio, il pensiero, per costruire nuovi progetti e/o migliorare quelli esistenti, incoraggiandoci a dare il meglio di noi stessi ogni volta !

Possiamo noi, con l’aiuto di Hashem, avere il merito di comprendere come rafforzarci in questa virtù al fine di ricevere la Torah in modo autentico alla festa di Shavuot e meritare di essere illuminati da la sua saggezza nelle nostre vite.

Levitico, Shemini: il corpo é un Tempio. Parasha in ebraico ed italiano

Shalom amici,Siamo un pò di fretta questo venerdì, poco importa quanto ci si prepari prima… Ogni settimana speriamo di fare meglio della precedente ! La parasha in ebraico ed italiano Qui trovate il PDF per leggere la parasha della settimana in ebraico ed italiano, interlineare. La traduzione non é perfetta (spero che lo sia unContinua a leggere “Levitico, Shemini: il corpo é un Tempio. Parasha in ebraico ed italiano”

La Memoria Ritrovata: Attilio Ascarelli, quando la Scienza aiuta la Storia

Nel 78° anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine non si può non ricordare la storia dell’ uomo che salvò dall’oblio i corpi delle 335 vittime. È il 23 Marzo del1944 quando in via Rasella, poco distante da piazza Barberini a Roma, sta transitando con teutonica precisione il Polizeiregiment Bozen, composto da soldati altoatesini. I partigiani hannoContinua a leggere “La Memoria Ritrovata: Attilio Ascarelli, quando la Scienza aiuta la Storia”

Lo Sforno commenta Ki-Tissa: Israele ed il Vitello d’Oro

Shalom amici !Ci ritroviamo in una delle sezioni più difficili della Torah, quella in cui Israele cade nel tranello dello Yetze Hâra, nonostante la Rivelazione collettiva ricevuta al Sinai.Inizialmente i primogeniti avrebbero dovuto servire D.io nel Tabernacolo ma perderanno questo privilegio a causa della colpa del Vitello d’Oro, e sarà esclusivamente riservato alla tribù deiContinua a leggere “Lo Sforno commenta Ki-Tissa: Israele ed il Vitello d’Oro”

Pubblicato da Rebecca

Ebrea ortodossa, nata in Italia, cresciuta in Francia ed israeliana da poco, desidero far conoscere il pensiero e le tradizioni ebraiche, dialogando con rispetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: