L’incredulitá dell’oste

Il proprietario di una mescita a Berditschev era avverso alla via hassidica, ascoltava però volentieri i Hassidim quando parlavano tra loro, raccontandosi le gesta dei loro zaddikim. Un giorno udì parlare della preghiera di Rabbi Levi Isacco. I bravi hassidim raccontavano che quando egli durante Shabbat cominciava a cantare il “Santo, Santo, Santo” , nelContinua a leggere “L’incredulitá dell’oste”

Parole sacre e parole profane

Un giorno i Hassidim erano riuniti e bevevano, quando il Rabbi Israel di Rižin entrò. Il suo sguardo sembrò loro amichevole. Allora gli chiesero se gli recasse dispiacere che loro stessero bevendo, adducendo come motivazione che ” quando i hassidim bevono in compagnia è come se studiassero la Torah”. Allora, senza affatto scomporsi, il RabbiContinua a leggere “Parole sacre e parole profane”