Shemot-Esodo: le ultime 3 piaghe d’Egitto

Lo studio settimanale nella vita ebraica é il Seguente: le giornate iniziano al tramonto e finiscono nel tardo pomeriggio. Esempio: il 1° Giorno detto Yom Rishon avviene Sabato Sera fino a Domenica Pomeriggio. E’ caldamente consigliato lo studio mattutino e, se avete un ritmo notturno:
il Ben Ish ‘Hai consiglia di studiare 2 ore prima dell’Alba.

Il Rav Cesare Moscati della Comunità Romana, ci racconta la parasha della settimana in pochi minuti. Mente approfondirà le tematiche legate alle ultime tre piaghe che afflissero l’Egitto, nell’articolo troverete testi ed audio da scaricare per seguire il testo bibblico in ebraico ed inglese.

Potete scaricare il PDF col testo ebraico

Qui trovate il Testo in inglese ed ebraico, paragrafo per paragrafo assieme al commento di Rashi

Cliccando sui capitoli avrete la lettura cantata della Torah
Rito del Marocco (20 secondi di presentazione)

  1. Domenica Yom Rishon dal 10:1 al 10:11
  2. Lunedì Yom Sheni dal 10:12 al 10:23
  3. Martedì Yom Shlishi dal 10:24 al 11:03
  4. Mercoledì Yom Revii dal 11:4 al 12:20
  5. Giovedì Yom ‘Hamishi dal 12:21 al 12:28
  6. Venerdì Yom Shishi dal 12:29 al 12:51
  7. Shabbat dal 13:1 al 13:16
    Haftara Profezie Geremia 46:13-28

Cosa insegna Rashi sui Primogeniti ?

Esempio del Commento di Rashi sull’Esodo 11:5

Pubblicato da Rebecca

Ebrea ortodossa, nata in Italia, cresciuta in Francia ed israeliana da poco, desidero far conoscere il pensiero e le tradizioni ebraiche, dialogando con rispetto.

3 pensieri riguardo “Shemot-Esodo: le ultime 3 piaghe d’Egitto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: